venerdì 27 gennaio 2012

Nessuna reazione

Oggi il tuo ricordo mi accarezza dolcemente, sembra voglia farmi capire tramite la delicatezza, che non devo aver paura dei momenti passati. Provo a fidarmi ma non è semplice. Nuvole che passano nella mia mente, colori, sfumature e di colpo il nulla. Domande, ricercare risposte e scegliere quelle che fanno comodo, o forse no, forse a volte è meglio rimanere nel dubbio, poiché bisogna essere forti per reggere la verità. Flashback come demoni, sfrecciano davanti ai miei occhi, mi aggrediscono, si avvicinano, colpiscono e scappano, uno dopo l'altro, ed io lì costretto in un angolo della mia anima. Nessuna reazione. Provo a combattere sotto la superficie, è inutile, non ho forza e soprattutto non sento più quella rabbia che un tempo ruggiva dentro il mio animo. Il vero dolore. Il vuoto mi pervade, riconosco questa sensazione, ho già visto queste pareti, sono le stesse dove avevo lasciato te. Sei ancora qui, viva e vegeta. Inizio a bruciarmi qualcosa dentro, conosco questo fuoco, potente e caldo, sei tu la sua fonte di vita. Risaliamo insieme ora, avanzando passo dopo passo. Serenità. Non so se andrai di nuovo via, ma per ora non mi interessa questo, quello che voglio, è starti accanto!