mercoledì 11 maggio 2011

Quello che sei per me


Cammino con passo deciso e cauto, percorro la strada da te indicata,
ed il cuore non tarda ad iniziare un canto di delirio
ricordando quello che sei per me in questa via desolata:
acqua che travolge delicatamente dissetando l'anima
fuoco che brucia dentro ed accende la passione
vento che spazza via la malinconia più infima
luce che illumina ed accompagna ogni mia apprensione.
Sono ormai giunto alla fine di questo sentiero,
i miei occhi ancora non ti vedono arrivare
e tutto intorno inizia a diventare cupo e nero
quando finalmente da lontano vedo la tua figura brillare.
Eccoti qui, bella da intimorire, dove sei stata tutto questo tempo?
Stavo quasi per andarmene lo sai? Ma il desiderio di te ha sconfitto la paura,
e sei apparsa proprio come quando nel cielo appare un lampo
ad illuminare le tenebre di una profonda notte scura.
Il tuo sguardo chiarisce ogni mio dubbio ed uccide ogni mio timore,
ora posso finalmente scorgere un orizzonte limpido e sereno
e insieme a te volerò in un cielo dove non esiste alcun dolore.