mercoledì 2 novembre 2011

Sapersi adattare

Rabbia, fuoco rosso che mi brucia dentro, simile ad un crepuscolo che scompare lentamente dietro le montagne, intenso. Incenerisce con piacere tutto ciò che ti riguarda, non lascia scampo alcuno a nessuna tenerezza, le bugie ricevute per lei sono benzina, la rendono più forte e più spietata. Solitudine, vento freddo che punge, sembra quasi che nella sua corrente ci siano piccoli pezzi di vetro che feriscono l'anima ad ogni raffica. Speranza, fiume che scorre nonostante gli ostacoli, a cui abbeverarsi ogni qualvolta se ne sente il bisogno, a volte però bisogna allontanarsi dal suo letto per poter continuare a camminare sulla terra ferma ma anche non la vedi più lei c'è sempre e continua il suo viaggio verso il mare. Malinconia, una luce ingannatrice, mostra un passato bugiardo, mai esistito, pieno di demoni travestiti da angeli che gettano la loro maschera ogni volta che vengono riportati nel presente. Esperienza, terra su cui camminare, stando attenti a non inciampare: su un sentiero i sassi cambiano posizione infinite volte; se si va a terra l'importante è rialzarsi e continuare il percorso, gli ostacoli alla fine ci saranno sempre, le situazioni possono sembrare simili ma non sono mai completamente uguali, bisogna sapersi adattare.