martedì 21 giugno 2011

Doppio caos


Giornata tra caos ed ordine caotico. Il crepuscolo stasera era rosso, spero che per domani porti bene. A volte mi chiedo dove stia andando, ma non riesco mai a trovare una risposta convincente. A volte sono convinto di avanzare arrancando, non so se perché lo faccio, forse dovrei fermarmi ma non ci riesco, è come se fossi un treno in corsa, è difficile arrestarlo all'improvviso, e poi non capisco neanche perché dovrei fermarmi, non credo che cambierebbe nulla allo stato attuale delle cose. Altre volte invece mi sembra di essere davanti ad un bivio, immobile, rifletto su quale direzione prendere, ma non riesco mai a prendere una decisione, tempo di fare due passi in avanti che subito ne faccio tre all'indietro. Direi proprio che è in giorni come questi che mi sento confuso nella confusione, una specie di doppio caos in cui non riesco ad isolare le parti. L'unica cosa di cui sono certo è che non mi voglio arrendere, voglio resistere!